Cesoie a ghigliottina: cosa sono, a cosa servono e come avviene il taglio

cesoie a ghigliottina

Cesoie a ghigliottina: cosa sono, a cosa servono e come avviene il taglio

La cesoiatura è una tradizionale tecnica per il taglio di diversi materiali come la lamiera, la plastica, il legno ed i compositi. La cesoiatura viene eseguita da macchine chiamate cesoie, proprio come suggerisce il nome stesso.

Le cesoie maggiormente utilizzate si dividono in due tipologie: le cesoie a ghigliottina e le cesoie a lame circolari. In entrambi i casi il taglio è prodotto dall’azione meccanica di due lame il cui sforzo supera la resistenza determinando la rottura del materiale.

In questo articolo approfondiremo nel dettaglio che cosa sono le cesoie a ghigliottina, a cosa servono e come avviene nello specifico il taglio.

 

Che cosa sono le cesoie a ghigliottina?

Una cesoia a ghigliottina è una particolare macchina capace di tagliare vari materiali con un design a ghigliottina.

Essa è strutturalmente composta da due lame, una fissa posizionata nella parte inferiore e una mobile superiore movimentata meccanicamente o da pistoni oleodinamici alimentati da una centralina idraulica.

Tutte le cesoie sono provviste di un dispositivo chiamato premi-lastra, questo consente il serraggio del materiale durante la fase di taglio, e da guide regolabili entro le quali viene fatto scorrere il materiale da tagliare.

Le cesoie a ghigliottina possono avere caratteristiche diverse tra loro in termini di lunghezza delle lame (fino a 6m) e capacità di taglio (fino a spessori di 20-30 mm).

Solitamente, soprattutto nelle cesoie di grandi dimensioni, la lama superiore non è perfettamente rettilinea ma è lievemente curva o inclinata in senso longitudinale. Questi accorgimenti hanno lo scopo di ridurre lo sforzo di taglio sfruttando l’effetto forbice.

L’espressione effetto forbice indica una tranciatura che non avviene contemporaneamente lungo l’intera linea di taglio, ma lavora in modo progressivo, proprio come le forbici che tagliano un foglio di carta, evitando così eccessive pressioni.

 

A cosa servono?

Durante la Rivoluzione francese, questo tipo di macchina veniva utilizzato principalmente come metodo di esecuzione, oggi invece le cesoie a ghigliottina sono uno strumento che serve a tagliare lamiere, legno, carta, cartone, metalli e materiali plastici.

Una cesoia a ghigliottina può avere una varietà di applicazioni in molte industrie manifatturiere per la progettazione di prodotti all’ingrosso o al dettaglio.

 

Come avviene il taglio?

Il taglio avviene a freddo, grazie a due lame, una ancorata al piano di lavoro orizzontale e l’altra è resa solidale a una slitta orizzontale al piano di lavoro, posizionata nella parte alta della macchina e libera di cadere verticalmente.

In questo modo, le due lame incontrandosi generano un taglio “a ghigliottina” e tranciano il materiale opportunamente sistemato sul piano di lavoro così che la linea di taglio cade perfettamente tra i due coltelli.

La caduta del coltello mobile è preceduta dal cosiddetto premi-lastra, che serve a bloccare il materiale durante il taglio.

 

Le cesoie a ghigliottina Casati Macchine sono macchine speciali ideate e prodotte sulle esigenze produttive specifiche di ogni azienda. Si contraddistinguono per la loro resistenza e solidità in grado di lavorare anche i materiali più rigidi e robusti. Le macchine vengono progettate mettendo insieme design, efficienza ed innovazione: il risultato è la combinazione perfetta tra precisione ed altissima qualità di componentistica.